Monti PrenestiniToday

Menu “green” e oltre 2.500 borracce: le scuole di Palestrina divengono plastic free

Si è concluso questa mattina il progetto "Un sorriso per l’ambiente” promosso dalla Vivenda in collaborazione con il Comune

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Con la consegna di oltre 2.500 borracce agli studenti delle scuole di Palestrina si è concluso questa mattina il progetto “Un sorriso per l’ambiente”, promosso dalla Vivenda Spa in collaborazione con l’amministrazione comunale. Per due settimane gli alunni di materne, elementari e medie si sono confrontati con gli esperti dell’azienda del Gruppo La Cascina che da quest’anno si prende cura della loro salute a tavola. Al centro temi di grande interesse legati alla sostenibilità ambientale e al pasto consapevole. È stata per tutti una festa che, oltre alle lezioni frontali tenute dai nutrizionisti e biologi della Vivenda Spa, ha dato grande risalto alle diverse attività ludico-ricreative. Perché, come spiega il responsabile del servizio Massimo Sancamillo, “è anche e soprattutto attraverso questi momenti di condivisione e partecipazione che si riesce a centrare l’obiettivo, ovvero sensibilizzare le nuove generazioni verso una maggiore consapevolezza all’ambiente e al cibo”. Il progetto “Un sorriso per l’ambiente” è stato un percorso educativo e ludico sia per i bimbi sia per i genitori. Le lezioni nelle scuole e la produzione di locandine, con grafica accattivante e allegra, hanno reso più semplici e immediati concetti come ecosostenibilità, riduzione delle emissioni di CO2 e plastic free. Si è parlato anche di dieta mediterranea, di piramide alimentare e piramide ambientale. Quest’ultima, dalla forma rovesciata, rappresenta gli alimenti che, per produzione, sono più dannosi per l’ambiente come, per esempio, la carne bovina. Nell’ultima settimana di progetto il servizio dietetico del Gruppo La Cascina ha elaborato un menu ad hoc per valorizzare i prodotti del territorio e a KmO, garantendo sempre preparazioni genuine, salutari e appetitose. I bimbi hanno potuto così mangiare, per esempio, sformati veggie, minestroni di verdure, uova, hamburger di ceci, risotti con zucca, ricotte e bastoncini di merluzzo. A chiusura del pasto completo è stata sempre servita dell’ottima frutta di stagione. “Con la promozione di questa iniziativa, la Vivenda Spa e il Gruppo La Cascina vogliono porsi al fianco del Comune di Palestrina per sensibilizzare le famiglie verso temi attuali come ecosostenibilità e consumo consapevole. Abbiamo a cuore il futuro dei bimbi che si affidano quotidianamente alle nostre cuoche e sentiamo, verso ognuno di loro, grande responsabilità”. A parlare a margine dell’incontro con insegnanti e famiglie è stato Massimo Sancamillo, direttore di produzione Area Centro per il Gruppo La Cascina. Il quale ha poi evidenziato quanto sia concreto l’impegno dell’azienda, tanto da “lanciare la campagna ‘Un sorriso per l’ambiente’ soltanto a poche settimane di distanza dall’inizio del servizio mensa”. Nel ringraziare la Vivenda Spa per il progetto, il sindaco di Palestrina Mario Moretti ha aggiunto come “questo sia soltanto il primo di una serie di appuntamenti di educazione alimentare e ambientale: contiamo di coinvolgere attivamente bimbi e famiglie in attività che li stimolino ad adottare nuovi stili di vita, più ecologici e salutari, iniziando dal momento del pranzo”.

I più letti
Torna su
RomaToday è in caricamento